L’OLIVO ED IL SUO FRUTTO, ELISIR DI GIOVINEZZA

OLIVE DA MANGIARE, PER CUCINARE E PER LA BELLEZZA

L’olivo è la pianta tipica dell’agricoltura antica nelle regioni mediterranee.

Le piante di olive sono attualmente coltivate in una trentina di paesi dei cinque continenti.

Le olive contengono oltre all’acqua: olio, glucidi e protidi, numerosi minerali, soprattutto calcio, acidi organici, enzimi e le vitamine A,B1,B2,PP.

Il potere nutritivo delle olive nere è maggiore di quello delle olive verdi; basti ricordare che, nell’area mediterranea erano, con le cipolle e il pane nero, l’alimento principale dei cittadini di un tempo.

carico tel 21 ottobre 2015 423

OLIO

Un filo sull’insalata, sulla pasta o nella zuppa di pesce: l’olio è un piacere tutto mediterraneo, ma la sua bontà è il frutto di un’accurata lavorazione delle olive.

Nel passato l’olio di olive è stato prescritto per diversi scopi terapeutici sia per uso interno che esterno, i Romani ritenevano che i massaggi con l’olio d’oliva fossero un vero bagno di giovinezza.

IN VIAGGIO TRA GLI OLIVI

LIGURE, ideale per chi ama i sapori delicati, questo olio ha un colore giallo o verde chiaro. Da usare nel pesto, per condire insalate e carni bianche.

TOSCANO, ha un colore tendente al verde, profumato fruttato intenso e dal sapore asciutto. Utilizzato per condire la pasta o il riso in bianco, le zuppe di legumi o di cereali e le carni rosse alla griglia.

GARDESANO, di sapore fruttato, leggermente più intenso di quello ligure, l’olio del lago di garda si abbina perfettamente al pesce.

UMBRO, simile a quello toscano ha un sapore leggermente più delicato; gustatelo con sughi e carni.

PUGLIESE, il suo profumo è quasi pungente, il gusto è pieno, il colore è verde scuro o dorato. E’ ottimo su ortaggi saporiti come peperoni e melanzane e con carni allo spiedo.

 

CON LE SPEZIE ED ERBE DIVENTA UN VERO ELISIR RICCO DI AROMI     Gli oli aromatici sono facilissimi da preparare: fate insaporire nell’olio le spezie, dopo 30 giorni filtrare, versare in una bottiglia ed è pronto per l’uso.

RICETTE

Al limone, lavate 2 limoni, tagliateli a fettine, allargateli su un piatto e salate. Dopo 15 min trasferite in un vaso le fettine con il loro succo e coprite con l’olio. Sul pesce bollito.

Con aglio, eliminate la pellicola di 3 spicchi d’aglio, schiacciateli e inseriteli nella bottiglia dell’olio con 2 foglie di basilico e 1 rametto di maggiorana. Condite i sughi per la pasta, il riso in bianco e le patate al vapore.

Alla menta, lavate ed asciugate 3 rametti di menta e tre di erba cipollina e inseriteli nella bottiglia dell’olio con tre grani di pepe nero e tre di pepe verde. Gustatele con le insalate di verdure crude.

Con erbe e sale,spezzettate 5 foglie di salvia, un rametto di rosmarino, i foglia di alloro, 1 rametto di timo e poche foglioline di maggiorana. Inserire il trito aromatico con ginepro, pepe e sale grosso nella bottiglia dell’olio. Per arrosti e bistecche.

TEL 27-10-2015 053

CONSIGLIO DELL’ESTETISTA

Per combattere la caduta dei capelli, massaggiare il cuoio capelluto con olio di oliva tutte le sere per 8 giorni.

Per mani screpolate, mistura di olio di oliva e succo di limone, fare degli impacchi alle mani.

Per la stitichezza, olio di oliva con alcune gocce di limone; 1 cucchiaio da tavola ogni mattina a digiuno.

Per le unghie, ogni sera prima di coricarsi, spalmare le unghie con un mix di olio di oliva tiepido e succo di limone: massaggiare ed infilare i guanti.

Per rinforzare i capelli, 2 cucchiai di olio di oliva, 1 uovo fresco, 1 cucchiaio di miele di acacia. Battere separatamente il bianco dal rosso dell’uovo, aggiungere il miele e l’olio d’oliva e spalmare sui capelli massaggiando con i polpastrelli per farlo arrivare fino al cuoio capelluto. Mettere una cuffia per la doccia e tenere per almeno mezz’ora. Sciacquare con cura mettendo nell’acqua dell’ultimo lavaggio 1 cucchiaio di aceto di mele.

 

OLIVE NERE SOTTO OLIO

OCCORRONO: 1.500 G DI OLIVE E 500 G DI SALE GROSSO

ho lavato accuratamente le olive, le ho asciugate e messe in un recipiente, ho versato sopra il sale e le ho lasciate in posa per 10/15 giorni scolando l’acqua. Le ho sciacquate ed asciugate, condite con scorza di arancia, finocchio ed aglio, se volete anche peperoncino; le ho messe nei barattoli e ricoperte con olio.

Si possono consumare durante l’inverno, io le aggiungo anche al pollo alla cacciatora, buonissimo!!!!

TEL 27-10-2015 038

 

Alla prossima chicca da Moniquella!!!!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...